il posizionamento dell’agente

Il posizionamento dell'agente:

 

  • Un aspetto fondamentale spesso sottovalutato da noi stessi agenti é il posizionamento.
    Cosa si intende per posizionamento dell’agente?
    Si intende la penetrazione dell’azienda che rappresentiamo nel mercato di riferimento.

É scontato affermare che maggiore é la leadership di mercato dell’azienda rappresentata più facilmente si viene tenuti in considerazione dal cliente, perciò completamente diversi devono essere approccio e dinamiche di vendita, a seconda che si abbiano in portfolio prodotti/servizi di azienda leader di mercato piuttosto che una piccola azienda o magari anche una grande azienda ma che si affaccia in quel particolare segmento di mercato.

Covid-19, Agenti di commercio: accordo sull'anticipazione del 30 ...

  • Per vendere prodotti /servizi senza il conforto dello “status” di leader di mercato, non servirà replicare il modo di operare del leader e provare a fare meglio, ma piuttosto sarà importante proporre prodotti/servizi diversi, oppure in un modo diverso, servizi di cui – abbiamo già verificato – il cliente ha bisogno oppure non é completamente soddisfatto.

É la breccia, il pertugio da utilizzare per acquisire considerazione dal cliente, da sviluppare e accrescere fino a ricevere il fondamentale status di fornitore importante.
È un percorso spesso difficile e lungo, ma è l’unico possibile, se non si ha l’ombrello e la potenza di fuoco dell’azienda leader di mercato.

Una volta ricevuto questo status di fornitore importante (e affidabile) si aprono altre opportunità, tutte da valutare attentamente, perché come si é ricevuto, lo status di fornitore si perde, sbagliando le mosse da fare.

  • Per questo è sempre decisivo valutare attentamente ogni situazione/opportunità nuova che si presenta, perché prima di alzare l’asticella e sfidare la concorrenza devi essere sicuro di essere competitivo sotto tutti gli aspetti, prezzi/prodotti/qualità /affidabilità /empatia.

Altre volte, in presenza di competitors molto organizzati, magari con agenti radicati sul territorio, può essere conveniente e comunque gratificante restare tra i fornitori, seppur con un ruolo di secondo piano e con prodotti/servizi diversi.

  • Queste valutazioni vanno fatte sempre, prima per capire quale è il modo giusto per trovare spazio, e poi per acquisire sempre più considerazione dal nuovo cliente, che in te vede evidentemente una opportunità in più da tenere in considerazione per le sue scelte commerciali.

Novità sul fronte Irap e ammortamenti per gli agenti di commercio ...

1 commento su “il posizionamento dell’agente”

  1. Pingback: La vendita al tempo del covid-19 – Massipioli.com

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: